Handfasting, matrimonio pagano

di Anna Fraddosio 5

Oggi parleremo del Handfasting, il matrimonio pagano celebrato poco in Italia e forse non molto conosciuto. Ma per tutti i wiccan questo è una cerimonia che lega le due anime davanti agli Dei dove con essi viene consacrato il proprio amore. Il luogo dove avviene il matrimonio viene scelto dagli sposi, un luogo a loro particolare in mezzo alla natura, che può essere un bosco, una cima di una montagna o una spiaggia. Il luogo viene preparato come un luogo di festa, decorando con fiori e frutti, ponendo fiori e corone floreali anche sull’altare, decorato anch’esso con fiori. Di solito il matrimonio viene celebrato con la presenza di un sarcerdote wiccan, ma si potrebbe anche fare senza. Gli sposi solitamente sono vestiti con tuniche bellissime, ma si utilizza molto anche l’abito da sposa classico per la sposa e il costume classico per l’uomo.

Passiamo ora, però, all’atto pratico della cerimonia, vi descriverò come si celebra e le parole che di solito si usano.

Costruite il cerchio di pietre.
La coppia si inginocchia, con la donna sulla sinistra. Il gran sacerdote invoca:

Oh madre amorevole,che porti il nome di Venere, Ishtar e Hoabondia,Afrodite,Iside, Cerridwen:
proteggi quetsa figlia e questo figlio dell’uomo.

Allontana da loro il male e confondi coloro che maledicono la vera luce della tua saggezza.”

La coppia si alza in piedi e viene consacrata facendosi ungere la fronte con l’olio del matrimonio pagano.
Poi si inginocchia di nuovo e il Gran sacerdote, rivolgendosi a loro, recita:

La vostra unione fu decretata dal fato
e durerà fin quando dura il vostro amore.
Invano predicano il monaco e il prete contro le stelle;
ciò che dovrà essere, sarà.
Perciò abbiate speranza e gioia, oh figli del tempo.
E ora, unendo le vostre mani, unisco le vostre anime.”

Il Gran Sarcerdote consacra la corona con la terra, l’aria ,il fuoco, e l’acqua e la passa sulla testa dell’uomo, poi sulla testa della donna, lasciandola li.
In seguito pone la sua mano sinistra sulla coppa, solleva la destra e recità:

Possano il Dryghten,gli spiriti delle pietre, il potente Dio Cernunno e la gentile Dea Diana testimoniare l’unione di questi giovani cuori.
Oh cerchio di pietre e altare di potere,
testimoniate l’unione di questi giovani cuori
Oh sole e luna, testimoniate, l’unione di questi due giovani cuori.
Mentre le forme sono divise,possono le anime rimanere unite, sofferenza con sofferenza, gioia con gioia,
e quando la sposa e lo sposo saranno uno,
oh stelle, possa il fardello delle difficoltà aver esaurito il suo peso;
che nessun pericolo vi molesti e nessuna malizia vi turbi;
ma sul talamo, oh stelle,rifulgete di luce, in pace.”

Ora la coppia fa il giuramento, ognuno dei due, a turno, recita:

“In presenza del Dryghten, L’antica Provvidenza,
e di Diana e Cernunno,
tra il regno umano e gli ignoti accessi ai domini divini,
circondata/o dagli spiriti delle pietre,
prendano la tua mano al tramonto del Sole, all’alba delle Stelle.”

La coppia ora fa il salto della scopa, si inginocchiano entrambi, mentre la Grande Sacerdotessa spazza via tutte le influenze negative dietro di loro e fuori dal Cerchio, verso sud.

Sciogliete il cerchio, servite i dolci e il vino, danzate e festeggiate con gioia il vostro amore.

Commenti (5)

  1. vorei sposarmi con il rito wicca

  2. Quello che farò anche io il prossimo anno!!!

  3. io vorrei sposarmi con il matrimonio pagano,come devo fare,chi devo contattare per parlare con un sacerdote?

  4. salve avrei bisogno di informazioni,su il matrimonio,wicca,grazie di cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>